fbpx

Amenorrea

Assenza o interruzione delle mestruazioni.

Anovulazione

Nessuna ovulazione, una donna può avere le mestruazioni senza l’ovulazione.

Azoospermia

Assenza di spermatozoi nell’eiaculato.

Biopsia

Prelievo di campioni di tessuto per un´esame citologico o istologico per confermare o smentire il sospetto di un tumore (vedere morfologia del tumore).

Blastocisti

Embrione di 5-6 giorni.

Blastomere

Cellula che si forma dividendo l’ovulo fecondato. I blastomeri sono intensamente mitoticamente separati (un fenomeno chiamato divisione della zigote) e formano un corpo multicellulare (circa 16 cellule) chiamato norula.

Cariotipo

L´insieme di tutti i cromosomi nel nucleo della cellula. Nei nuclei cellulari di un particolare organismo e specie, è costante nel numero, nelle dimensioni e nella forma del cromosoma e come tale viene utilizzato come carattere generico. Il cariotipo è uno degli oggetti di base della citogenetica.

Cervice

Cervice uterina o cavità uterina. Restringimento inferiore dell’utero. La cavità uterina ha una forma cilindrica o conica e circa la metà della cervice è facilmente accessibile durante regolari esami ginecologici.

Citologia

Denominazione dell’esame citologico in cui le singole cellule rimosse dalla superficie dell’utero (cfr. istologia) sono esaminate al microscopio. Durante l’esame citologico, la relazione tra il tumore e i tessuti resistenti non può essere accertata (nel caso del carcinoma non è possibile stabilire se il tumore sia in situ).

Citologia oncologica

La citologia oncologica rimane un metodo di screening principale per valutare la qualità delle cellule dalla superficie della cervice uterina nel rivestimento. L’obiettivo dell’esame citologico è quello di rivelare l’irregolarità delle cellule, in termini di trasformazione prenatale o tumorale. La citologia insieme alla colposcopia dovrebbero essere una parte indispensabile degli esami preventivi delle donne e degli esami mirati per scoprire le irregolarità della cervice uterina. Poiché il carcinoma cervicale è il secondo tumore maligno più comune, l’uso di questi due metodi, da parte di personale medico esperto e ben istruito, è un prerequisito per la diagnosi precoce dei cambiamenti precancerosI.

Colposcopia

Esame della superficie della cervice uterina mediante uno speciale microscopio – colposcopio, che consente di rilevare i primi cambiamenti nella cervice uterina. Dal punto di vista del paziente sottoposto a esame, l’esame colposcopico non differisce fondamentalmente dal consueto esame ginecologico.

Coltivazione di embrioni

Coltivazione. Tecnica in cui gli embrioni vengono conservati in laboratorio (fino a 6 giorni).

Coltivazione prolungata (PK) dell’embrione

Deposizione di embrioni in laboratorio, il trasferimento dell´embrione avviene fino al 5° giorno di coltivazione, aumentando la capacità di raggiungere la gravidanza. Questo trattamento è utilizzato presso i pazienti che hanno avuto diversi trasferimenti senza successo.

Congelamento degli embrioni

Vedere: Crioconservazione degli embrioni.

Crioconservazione degli embrioni

Il congelamento degli embrioni (crioconservazione) è un metodo per la conservazione degli embrioni. Gli embrioni, dopo essere stati rimossi, vengono collocati in contenitori speciali conservati in azoto liquido a una temperatura di – 196 gradi Celsius. Sono conservati in gruppi da due a quattro pezzi in una soluzione speciale che impedisce il loro danneggiamento durante il processo di congelamento. Dopo lo scongelamento, è possibile utilizzare circa il 60-80% degli embrioni originariamente congelati.

Diagnosi genetica preimpianto (PGD)

In alcuni casi molto specifici, esiste un alto rischio di trasmissione genetica di alcune malattie ai figli (emofilia, distrofia muscolare, ecc.). In questi casi le cellule embrionali isolate vengono esaminate come blastomeri. Conducendo un esame genetico di queste cellule, è possibile escludere la malattia e trasferire nell’utero solo embrioni sani.

Donazione di ovociti

Il programma di donazione di ovociti aiuta le donne le cui ovaie non producono ovuli fertili di alta qualità per vari motivi. Questo vale per le donne con menopausa precoce, o con entrambe le ovaie rimosse, o per i pazienti con un’anomalia cromosomica che viene sistematicamente trasmessa ai figli. Le donatrici di ovociti sono giovani donne sane che donano i propri ovociti alle donne che ne hanno bisogno.

Eiaculazione retrograda

Condizione in cui durante l’eiaculazione lo sperma viene riversato nella vescica piuttosto che nel tratto genitale femminile. Tuttavia, lo sperma è normale, può essere ottenuto dall’urina e utilizzato nelle tecniche di riproduzione assistita.

Embrione

Fase iniziale della crescita fetale dal concepimento fino a otto settimane di gravidanza.

Endometriosi

L’endometriosi è una malattia in cui le particelle dell’endometrio si trovano all’esterno della cavità uterina. Frequentemente, l’endometriosi è una delle cause dell’infertilità femminile.

Endometrio

L’endometrio o la mucosa uterina è la membrana interna dell’utero. Durante il ciclo, l’endometrio si trasforma in uno strato di tessuto ghiandolare grossolano ricco di vasi sanguigni – preparato in modo ottimale per il posizionamento della blastocisti (embrione).

Estrogeni

Rappresentano principalmente ormoni sessuali femminili, ma in misura minore si trovano anche nel corpo degli uomini. Gli estrogeni sono, tra altro, anche parte di alcune pillole contraccettive e postmenopausali.

Fecondazione in vitro, FIV

Processo in cui l´ovulo viene fecondato con lo sperma al di fuori del corpo: in vitro. È uno dei metodi di riproduzione assistita utilizzato per trattare l’infertilità. La procedura prevede la stimolazione ormonale delle ovaie per lo sviluppo e la maturazione di diversi ovuli, ovari ovariectomizzati e fecondazione degli spermatozoi. La fecondazione degli ovociti (zigote) viene quindi trasferita nell’utero.

FISH

L’ibridazione in situ fluorescente è un metodo citogenetico che consente principalmente la colorazione del cromosoma o di alcune delle sue parti particolari da colorare. Questo metodo utilizza coloranti speciali (fluorocromi) che si legano a una particolare sequenza di DNA. Successivamente, i preparati vengono osservati con un microscopio a fluorescenza.

Follicolo

Follicolo ovarico Unità formata di solito da un ovocita (futuro ovocito) e strati di cellule follicolari di supporto.

Follitropina (FSH)

Follicoli stimolanti delll’ormone Uno dei gruppi di ormoni sessuali umani presenti in entrambi i sessi. Nelle donne, promuove la crescita dei follicoli (ovari) nelle ovaie e stimola la formazione di estrogeni. Negli uomini, provoca la formazione di cellule sessuali (spermatogenesi).

Foratura dell’ovocita

Metodo per ottenere ovociti da follicoli ovarici. Viene eseguita in anestesia a breve termine sotto controllo ultrasonico per via vaginale. I follicoli vengono quindi posti in un contenitore con mezzo di coltura e successivamente identificati in un microscopio.

Gameti

Cellule sessuali (sperma, ovuli).

Gonadotropina

L’ormone gonadotropico è un qualsiasi ormone dei mammiferi che stimola lo sviluppo degli organi sessuali. Le gonadotropine comprendono la Follitropina (FSH), la Lutropina (LH, ormone luteinizzante), la Gonadotropina corionica (hCG).

Gravidanza ectopica

Gravidanza extra uterina. Gravidanza anomala quando l’ovulo fecondato viene piantato all’esterno dell’utero, principalmente in uno degli ovidotti, nelle ovaie o nella cavità addominale.

Hatching assistito

Intervento sull´involucro dell´embrione, che aiuta l’impianto, quindi il collocamento degli embrioni nell’utero.

HCG

Gonadotropina corionica. Gonadotropina corionica umana Ha origine dopo che l’ovulo è stato fertilizzato ed è creata da un embrione in evoluzione. Nel sangue, questo ormone può essere rilevato 7-9 giorni dopo il concepimento, e 1-2 giorni dopo può essere trovato nelle urine.

HSG (isterosalpingografia)

Esame a raggi X per garantire il passaggio degli ovidotti. Di solito è ambulatoriale e senza anestesia generale. I risultati sono abbastanza accurati. Il vantaggio di questo metodo è la sua semplicità, facilità e piccoli rischi di prestazioni. Inoltre, l’esame valuterà i risultati sulla cavità uterina. Lo svantaggio del HSG è che non è possibile determinare la loro esatta estensione in caso di concrescenza, e inoltre non è possibile dimostrare l’endometriosi.

ICSI

Il principio di questo metodo è l’iniezione diretta di un singolo spermatozoo nel citoplasma dell’ovocito maturo. Per primo lo spermatozoo selezionato viene immobilizzato, immerso nella micropipetta e quindi iniettato nell’ovocita usando il dispositivo di micromanipolazione.

In vitro

Termine professionale utilizzato in medicina, biologia e altre discipline correlate che lavorano con organismi e loro parti in condizioni di laboratorio artificiali, che si traduce dal latino in “vetro”.

Ipofisi

Ghiandola dell´ipofisi (glandula pituitaria). Ghiandola endocrina centrale, in gran parte superiore a tutte le altre ghiandole con secrezione interna nel corpo. Produce per es. FSH, LH e altri ormoni coinvolti nella crescita e nello sviluppo.

Isteroscopia (HSK)

Metodo di chirurgia mini-invasiva dove con una piccola macchina fotografica siamo in grado di monitorare l’interno della cavità uterina. Viene utilizzata ad es. per rilevare la causa della sterilità, cause di sanguinamento irregolare, localizzazione di polipi nella cavità uterina, individuazione di difetti dello sviluppo uterino.

Laparoscopia

La denominazione laparoscopia può essere tradotto come “vista della cavità addominale”. Oggi ha un posto insostituibile nel settore degli esami medici (e cure) per rilevare una serie di stati patologici. È un metodo di chirurgia mini-invasiva in cui l’accesso alla cavità addominale è assicurato dall’inserzione del trocar attraverso la parete addominale. In questi “tubetti” viene introdotta l´ottica e gli strumenti operativi. L’ottica della fotocamera mostra la cavità addominale e gli organi sullo schermo del monitor. Viene utilizzato, ad esempio, quando si esamina la causa della sterilità o il sospetto di una gravidanza extrauterina, ecc.

Meiosi

La divisione meiotica, la divisione riduttiva – è la divisione cellulare, durante la quale vengono prodotte cellule con un numero ridotto di cromosomi, che è il processo di base che consente la riproduzione sessuale. Queste cellule (gameti) possono, dopo un certo periodo di tempo, fondersi con un’altro gameto adatto e creare un nuovo individuo composto da una doppia serie di cromosomi (ad es. sperma nell’ovulo).

Menopausa

Perdita delle mestruazioni dopo la transizione. Questa è una condizione naturale nella vita di una donna, dove la funzione ovarica è ridotta, riducendo così la produzione di ormoni estrogeni e del progesterone. Il ciclo mestruale si arresta e si verifica la perdita di fertilità – la donna non è in grado di rimanere incinta (in modo naturale, ma sono noti casi di  fertilizzazione artificiale) La menopausa inizia tra i 45 ei 55 anni di vita della donna. Tuttavia, ci sono (anche significative) deviazioni in entrambe le direzioni.

MESA

Se il trasporto di spermatozoi è compromesso tra il testicolo e il tratto urinario, è possibile ottenere lo sperma usando la tecnica dell’aspirazione dello spermatozoo (MESA) mediante microchirurgia, succhiando lo sperma direttamente dal testicolo.

Mitosi

La divisione mitotica è un tipo di divisione cellulare il cui ruolo è quello di assicurare una distribuzione uniforme delle informazioni genetiche non ridotte alle cellule figlie. Durante la mitosi, la divisione cellulare stessa è preceduta da un complesso processo di divisione cellulare in cui il numero di cromosomi rimane conservato nei nuclei figlie.

Oligomenorrea

Disturbo del ritmo del sanguinamento mestruale, durante il quale si verifica un’emorragia a un intervallo superiore a 31 giorni. È principalmente causato dallo squilibrio ormonale e un trattamento ormonale la può rimuovere.

Oligospermia

Riduzione del numero di spermatozoi nell’eiaculato, diminuzione della produzione di spermatozoi.

Ormone luteinizzante (LH)

L’ormone luteinizzante (o Lutropin), promuove la produzione di ormoni sessuali. Nelle donne sviluppa la produzione di estrogeni e del progesterone nelle ovaie (e la formazione del corpo giallo). Negli uomini, promuove la produzione di testosterone nel testicolo.

Ovidotto

Tubo stretto e flessibile che parte dall’angolo uterino e finisce nella cavità addominale vicino all’ovaio. Gli ovidotti sono due, ciascuno unita all’utero con un’ovaia. Il ruolo degli ovidotti è, come suggerisce il nome, il trasferimento dell’ovulo dopo l’ovulazione nell’utero. Nell´ovidotto avviene anche la fecondazione degli ovuli.

Ovocita

Gli ovuli o ovociti sono le cellule sessuali femminili. Il loro sviluppo inizia nel periodo prenatale. La produzione effettiva di ovociti maturi è quindi limitata al periodo fertile della donna, che dura dalla pubertà alla transizione (menopausa).

Ovulazione

Il momento in cui l’ovulo maturo viene rilasciato dall’ovaia. L’ovulo rilasciato inizia a scendere lentamente attraverso l’ovidotto fino all’utero tramite il movimento degli alveoli nel rivestimento dell’ovidotto.
Se durante questo tragitto si incontra con lo spermatozoo, si fonderanno l’un l’altro e feconderanno l’ovulo. L’ovulo dopo l’ovulazione decede molto rapidamente, entro 24 ore.

PICSI

PICSI è una modifica della fertilizzazione ICSI di micromanipolazione, in cui per la fertilizzazione vengono utilizzati solo spermatozoi maturi che mostrano un’incidenza significativamente inferiore di anomalie cromosomiche.

Precancerosi = fasi precancerose

Queste alterazioni cellulari sono limitate allo strato epiteliale e non sono ancora in grado di metastatizzare. Le dividiamo in:

Lesioni LG (low-grade lesions) – un´alterazione di grado leggero, che nella maggior parte dei casi il corpo della donna stesso può distruggere anche senza intervento chirurgico.
Lesioni HG (high-grade lesions) – alterazioni di alto grado che possono essere trattate con una semplice procedura chirurgica.

Progesterone

Ormone sessuale femminile espulso dal corpo giallo sull’ovaia dopo l’ovulazione. In questo modo, l’utero è pronto per la gravidanza. Durante la gravidanza, il progesterone viene prodotto anche dalla placenta. Inoltre, viene formato in misura limitata nella corteccia delle ghiandole surrenali o negli uomini nei testicoli. Durante il periodo climaterico, la produzione di progestone diminuisce.

Prolattina

Ormone luteumamotrofico, che è prodotto dalla ghiandola pituitaria. Alti livelli di questo ormone portano a iperprolattinemia, che interrompe l’ovulazione e può portare a infertilità o diminuzione della fertilità. L’eccessiva produzione di prolattina può anche essere causata da alcuni medicinali. Stimola la crescita del seno e la produzione di latte.

Riproduzione assistita

Procedure mediche e metodi per manipolare le cellule germinali.

Screening cervicale

Si tratta di un programma di regolari controlli ginecologici volti a evidenziare i cambiamenti precancerosi (precancerosi), o lo stadio precoce del cancro della cervice uterina (carcinoma). Quando ci sono cambiamenti anormali nella cervice uterina, di solito non vi sono cambiamenti significativi della salute o altre difficoltà: c’è il rischio che questi cambiamenti non vengano colti in tempo. Pertanto, l’unico modo possibile ed efficace per prevenire il cancro del collo dell’utero è un monitoraggio costante e regolare (neanche un corretto esame colposcopico e un sierologia oncologica correttamente corretta e valutata non è una certezza).

Sindrome di iperstimolazione ovarica (OHSS)

Sindrome rara che può verificarsi quando si induce l’ovulazione o durante l’uso di metodi di riproduzione assistita.

Spermiogramma (SPG)

Esame di laboratorio di base dell’eiaculato che dimostra la fertilità di un uomo. Esistono anche altri test speciali per verificare la qualità dello sperma che sono determinati per analizzare con precisione i disturbi della fertilità.

Sterilità

Incapacità di rimanere incinta.

Sterilità idiopatica

Sterilità non chiara. In circa il 10-15% delle coppie testate, nessuna causa apparente di infertilità può essere rilevata: la qualità del seme è entro i limiti normali e non è presente nessun difetto nel sistema riproduttivo femminile.

Sterilità primaria

Condizione in cui una coppia di partner dopo uno o due anni di rapporti sessuali programmati non protetti non rimane incinta... L’infertilità si riferisce quindi a una condizione in cui una donna può rimanere incinta (attraverso rapporti sessuali o riproduzione assistita), ma non è in grado di portare il bambino – quindi si tratta di un aborto ripetuto.

Sterilità secondaria

Condizione in cui una coppia che ha avuto uno o più figli, non può ottenere un’altra gravidanza durante due anni di contatto non protetto.

TESE

Estrazione testicolare del tessuto spermatico. Tecnica chirurgica durante la quale un pezzo di tessuto dallo sperma viene estratto sotto microscopio. Può essere utilizzato quando c’è poco o niente sperma nell’eiaculato.

Varicocele

Difetto causato dall’allargamento delle vene che portano sangue dai testicoli. Colpisce dal 10 al 22% di maschi adulti e può essere una delle cause di infertilità. Può essere rimosso da un´intervento chirurgico

Vetrificazione

Metodo di congelamento delle uova, il quale avviene tramite loro diretta immersione in azoto liquido a -196 ° C. Il principale vantaggio di questo metodo è che non si formano cristalli di ghiaccio che possono danneggiare l’ovulo e le sue strutture cellulari.

Zigote

Primo stadio di sviluppo dell’embrione,ovulo fecondato. Cellula con un set completo di cromosomi.

POTREBUJETE PORADIŤ?

Napíšte nám správu alebo zavolajte na +421 903 992 626.